VITTORIA VANGHELIS

WE ARE BUCCIE DI CIPOLLA (2008)


L’ installazione site specific è in uno spazio buio: immagini fotografiche in vetrofanie di piccole dimensioni, come piccoli monitor di controllo.
il video è un loop di 10 minuti che gira in continuo e senza sonoro
Dentro “corpi così matrici da essere macchine“.
Dentro c’è sempre l’uomo.
L’ azione esterna, l’evento visibile è sempre proiezione di ciò che siamo dentro.
Un ciclo continuo, un ripetersi perpetuo..un cerchio senza inizio ne fine.
La responsabilità e le conseguenze?
Il libero arbitrio oltre l’impensato.
Il viaggio in auto è un simbolo accessibile.
(lavoro in corso)



WE ARE ONION SKINS (2008)


The site-specific installation is in an area totally obscured. Video-projections and photographic images in light boxes of small dimensions, like small monitor controls, the video is a loop of ten minutes that runs continuously and without sound.
Our responsibility is in a "body" composed of many layers, from the inside to the outside and vice versa, a continuous cycle, repetitive …a circle without a beginning or an end.
Free will more than the unthinkable, responsibility and consequences.
Travel by car is an accessible symbol.
Responsibility travels towards others no less than towards us.
(Work in progress)


















Entrata Diavoli Uscita Colpito
Bruciato"" Salvato Passaggi Passaggi!
Animali sulla stradda I Animali sulla stradda Lupi Congregazione
Osservanza Tunnel Istinto Alt
Angeli Angeli in volo Ansie Ape regina
La Morte Passato Paura
Paure Percorsi Piangi Psicosi
Sapienza Segni"" Senza Aiuto Sogno
Tre porte Vi raggiungo